Miserie del presente, ricchezza del possibile


20,00 € tasse escl.

In questo importante saggio dei tardi anni Novanta il più originale teorico della fine della società del lavoro propone una rottura netta con i modi di vivere e di pensare che finora hanno ispirato le società occidentali e che l’attuale crisi economica globale ha rimesso radicalmente in discussione. Bisogna osare l’esodo – sostiene Gorz – da un sistema che perpetua come obbligo, norma, fondamento insostituibile dei diritti e della dignità dei cittadini quel medesimo “lavoro” di cui ha reso scarsa la disponibilità, restaurando le peggiori forme di dominio, asservimento e sfruttamento. Al contrario, numerose possibilità irrealizzate di più umane e ricche condizioni di vita sono contenute e occultate nelle pieghe del nostro presente. I disastri ormai generalmente riconosciuti del neoliberismo e della crescita a tutti i costi ripropongono l’attualità delle tesi di Gorz, la sua attenzione ai problemi dell’ecologia e dell’autorganizzazione sociale, nonché la sua visione realisticamente utopica di un possibile futuro.
  • Autore André Gorz
  • Anno rist
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 192
  • ISBN 978-88-7285-592

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA