Scheda libro


Rita Segato

Contro-pedagogie della crudeltà


Cartaceo    10,00 

Per una editoria radicale sostieni il progetto! Dall'8 marzo al 20 di aprile 2024 puoi preacquistare il volume al 50% del prezzo di copertina, 10 invece di 20 euro! Contro-pedagogie della crudeltà, del 2018, è un saggio sugli atti e le pratiche che insegnano, abituano e programmano i soggetti a trasformare ciò che è vivo in cose e oggetti. In questo testo Segato spiega come funziona il processo che trasforma il fluire imprevedibile della vita nell’oggetto misurabile inerte, sterile, vendibile, acquistabile e obsolescente. Tale processo, guidato dalla convenienza e orientato al consumo, comprende anche l’attacco sessuale e lo sfruttamento sessuale delle donne come esempio di un atto di consumo che serve a forgiare il linguaggio della reificazione tipico di questa fase apocalittica del capitalismo. Questo libro rappresenta dunque uno strumento di analisi e ricerca fondamentale, ma anche un ottimo testo divulgativo per chi vuole osservare criticamente il presente che ci circonda e il futuro che ci aspetta.

Rita Segato rappresenta un punto di riferimento imprescindibile nel panorama internazionale e non solo latino-americano degli Studi di Genere. Da oltre trent’anni la sua ricerca si è concentrata sulle complesse questioni antropologiche del continente americano, concentrandosi successivamente sulle relazioni di potere coinvolte nella violenza di genere, sessuale, e di tipo razzista e coloniale. La sua visione, al contempo femminista e decoloniale, ha svelato sin dai primi anni Novanta che esiste un legame profondo tra i diversi tipi di discriminazione e di violenza, rendendo i suoi testi e le sue ricerche ancora oggi importanti punti cardinali per l’orientamento teorico delle nuove generazioni. Infatti, opere come Las estructuras elementares de la violencia (2003) e La nación y sus otros (2007), rappresentano, a distanza di quasi vent’anni, degli strumenti sempre attuali di analisi e studio. Nel 2017 Rita Segato ha ottenuto il premio Latinoamericano y Caribeño de Ciencias Sociales Clacso 50 Años nel 2017.  Nel 2020 ha fondato la Cátedra del Pensamiento Incómodo nella Universidad Nacional de General San Martín e nello stesso anno ha ricevuto dal Colegio de México il premio in Scienze Sociali “Daniel Cosío Villegas”.

Collana del Dottorato Nazionale in Gender Studies diretto dalla Prof. Francesca Romana Recchia Luciani.


Traduzione di Valeria Stabile logo editoria radicale sostieni i progetti

Titolo: Contro-pedagogie della crudeltà

Anno: 2024

Pagine: 102

ISBN: 9791280124999

Collana: