ISCRIZIONE NEWSLETTER

NOTA BENE
Potrai cancellare la tua e-mail dal servizio quando vorrai attraverso questo stesso form.Cliccando su OK ed inserendo la tua e-mail accetti automaticamente il trattamento dati ai sensi del D.lgs 196/03

Leggi Privacy

La Morte del Pci


10,00 € tasse escl.

Il 12 novembre 1989 – vent’anni orsono – il segretario del Partito comunista italiano Achille Occhetto annunciò, tre giorni dopo la “caduta del Muro di Berlino”, il cambio di nome del partito fondato da Gramsci nel 1921, avviando due anni di dibattiti appassionati a cui presero parte centinaia di migliaia di persone. E dando inizio, di fatto, alla “morte del Pci”. Dopo la quale – come tessere di un domino – mutarono radicalmente la sinistra, tutti i partiti e l’intero sistema politico italiano. Questo libro ricostruisce il dibattito di quei due anni, le ragioni degli schieramenti favorevoli o contrari allo scioglimento del Pci, delineando sinteticamente e in modi a tutti comprensibili l’identità di quel partito, la sua peculiarità (dovuta, oltre che a Gramsci, a dirigenti della levatura di Togliatti e Berlinguer), i suoi errori, il suo declino, la sua fine, indagandone le cause nella storia e nei cambiamenti di cultura politica. E cercando anche di capire cosa l’odierna “sinistra invertebrata” (Perry Anderson) debba “copiare” da quella forza politica che fu il più grande partito comunista dell’Occidente.
  • Autore Guido Liguori
  • Anno 2009
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 192
  • ISBN 978-88-7285-591

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA