Filosofie della natura


22,00 € tasse escl.

Il rischio oggi drammatico del di¬sastro ambientale non va imputato solo al produttivismo esasperato, al consumismo e alla smisurata crescita della potenza tecnologica. Respon¬sabile è anche il nostro modo di pensare la natura, ossia l’immagine degradata e impoverita del mondo naturale che si è imposta nel pensiero moderno e contemporaneo. Ciò non vale però, come questo libro dimostra, per l’intera storia della cultura occidentale. Al contrario, nelle filosofie premoderne che si susseguono nell’area mediterranea, da Atene a Roma al Rinascimento, la natura è pensata come un organismo vivente, come una Grande Madre-Terra ricca di potenzialità e di valori simbolici. Con la nascita della modernità, questo valore simbolico del vivente si dilegua: l’universo appare ormai come un’immensa massa opaca, ridotta a semplice spazialità e a pura estensione. La natura perde la sua straordinaria creatività e produttività e viene ridotta a oggetto inerte. Proprio questa comprensione riduttiva è ciò che il volume si propone di mettere in discussione, in sintonia con il più recente pensiero ecologico e ambientalista.
  • Autore Alcaro Mario
  • Sottotitolo Naturalismo mediterraneo e pensiero moderno
  • Anno 2006
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 224
  • ISBN 88-7285442-3

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA