Il secolo del male


24,00 € tasse escl.

In che senso ed entro quali limiti Auschwitz, Kolyma e Hiroshima, il Lager nazista, il Gulag stalinista e il Bombardamento ("chirurgico", "democratico" o "umanitario") possono essere assunti a simbolo del Novecento? Nel secolo appena trascorso la fenomenologia del male ha raggiunto dimensioni inimmaginabili (guerre mondiali, razzismi, campi di concentramento e di sterminio). Come tentare di comprendere ciò che sembra incomprensibile? Il volume discute innanzitutto l'impossibilità della teodicea, il fallimento di ogni tentativo razionale di giustificare la bontà di Dio di fronte al male. Individua poi tre forme principali del male nel Novecento: il male totalitario, tecnologico e globale. L'ipotesi teorica che percorre il volume è che la riflessione sul male debba lasciarsi alle spalle la mentalità teologizzante: solo il compimento del processo moderno di secolarizzazione e laicizzazione, nel senso di un'etica del finito, può aiutarci a ridurre, combattere, neutralizzare le manifestazioni più brutali della malvagità umana.
  • Autore Martelli Michele
  • Sottotitolo Riflessioni sul Novecento
  • Anno 2004
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 334
  • ISBN 88-7285-369-9

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA