La libertà dei postmoderni


16,00 € tasse escl.

Il massiccio ritorno sulla scena dei movimenti costringe a ripensare forme, concetti e obiettivi del conflitto politico e sociale. Le principali derive autoritarie del nostro tempo sono l’abnorme estensione della proprietà privata fin dentro la sfera del vivente, il mito della sicurezza con le sue implicazioni segregazioniste, il dominio incontrastato della logica del mercato. Ma per combatterle non basta ripetere le stanche litanie della sinistra. Bisogna invece individuare, fin nelle forme di vita più correnti dell’epoca, gli attriti, i punti di rottura, l’eccedenza dei bisogni e dei desideri sulla disciplina gerarchica e produttivista che domina il nostro orizzonte. Riscoprire una sfera pubblica e una dimensione del comune diversa da quella statalista e ad essa opposta. In breve, la costruzione di un programma politico postsocialista, capace di trasformare radicalmente i rapporti esistenti.
  • Autore Bascetta Marco
  • Anno 2004
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 228
  • ISBN 88-7285-340-0

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA