La fabbrica libertina


7,23 € tasse escl.

Autore di culto straordinariamente amato e travisato, Sade subisce all’interno di questo libro la sua ennesima metamorfosi e da «profeta dell’erotismo», da guru della brutalità, da relitto aristocratico del mondo feudale diventa un instancabile e acuto esegeta della transizione alla modernità industriale. La sua scrittura mescola satira, analisi socio-politica e pornografia in un gioco comunicativo che ha come fine ultimo lo smascheramento delle bugie dei suoi e dei nostri contemporanei. Un mondo in cui ciascuno ricerca il profitto individuale sottoponendo il proprio ambiente a una manipolazione produttiva virtualmente illimitata, una società in cui ciascuno invoca per sé un incondizionato laissez-faire si avvia a diventare l’arcadia criminale descritta nella Justine o nelle 120 giornate di Sodoma. Allora gli avvelenamenti, gli stupri sistematici, le stragi chimiche, i massacri grandguignoleschi del Divin Marchese ci sembrano, oggi più che mai, cosa nostra.

  • Autore Casilli Antonio A.
  • Sottotitolo De Sade e il sistema industriale
  • Anno 2000
  • Formato 11x18
  • Pagine 248
  • ISBN 88-7285-213-7

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA