Venerdì 8 marzo Raffaella Bullo, autrice di ‘Un’onda di plastica’, allo SpazioCima di Roma

mar 5th, 2019 | Categoria: Eventi

3-8_plastica spaziocimaSpazioCima per l’8 marzo si trasforma in un salotto “in rosa” per celebrare l’universo femminile, incorniciato dal finissage della mostra “Canone Inverso” delle artiste Pamela Ferri & Susy Manzo.

Roberta Cima, nella sua artgallery nel cuore del quartiere Coppedè, presenta una riflessione sulla figura femminile attraverso artiste che rappresentino e celebrino le donne in tutte le arti, nelle loro diverse fasi sia della vita privata che lavorativa.

Una giornata dedicata a talk, presentazioni, performance ed arte dove si parlerà di emancipazione femminile attraverso l’arte, del coraggio delle donne, delle mille difficoltà nelle quali vive giornalmente la donna, perennemente discriminata anche a livello artistico, dove le tanto declamate “quote rose” rimangono una percentuale minima e di “nicchia”.

Saranno affrontati temi scottanti e di attualità con la criminologa Danila Barbara, si parlerà di violenza di genere e “Violentometro”: dalla consapevolezza alla prevenzione interiorizzando i campanelli d’allarme presenti nelle relazioni pericolose.

La documentarista e biologa marina Raffaella Bullo ci parlerà del problema mondiale dell’inquinamento da plastica nei nostri oceani e ci presenterà la sua ultima opera, scritta a quattro mani con il Prof. Silvio Greco, “Un’onda di plastica”, dopo il successo della presentazione a Palazzo Merulana.

“Conciliare il ruolo di madre con quello di giornalista spesso diventa un’impresa non di poco conto. Se poi si aggiunge la passione per la scrittura di racconti e romanzi … la giornata non basta. Per fortuna dormo poco e di notte, a volte, scrivo e prendo appunti o leggo! Il segreto? Non fermarsi mai o quasi”, questo l’intervento della giornalista e scrittrice Orietta Cicchinelli.

L’artista Yuriko Damiani ci presenterà le sue porcellane giapponesi realizzate a mano con polvere di oro antico.

La Professoressa Leda Galiuto,   cardiologa, giornalista ed autrice di  “Difendere il cuore delle donne” e “Nutrire il cuore” affronterà in chiave divulgativa, tra arte e scienza, temi riguardanti la salute delle donne.

L’attrice e scrittrice Alessandra Izzo ci racconterà del suo “progetto teatrale” dedicato alle donne e del suo nuovo libro incentrato sulla musica, ma tutto al femminile.

La videomaker Silvia Mattioli ci presenterà “Corpo esibito. Corpo abusato”: esiste un legame tra, la “moderna” esibizione del Corpo femminile, e gli Zoo Umani di fine ottocento. Negli ultimi trenta anni, abbiamo assistito ad un crescente mostrare di corpi femminili attraverso i canali dei mass media, dalla Tv alla pubblicità, dalla stampa al cinema e last but no least internet.

“La Salottina” è un appuntamento voluto e pensato assolutamente dalle donne, per le donne, ma aperto a chiunque voglia partecipare. Vi aspettiamo numerosi

 

Condividi:
facebooktwitterfacebooktwitter

Seguici su:
facebooktwitteryoutubefacebooktwitteryoutube

I commenti sono chiusi

transfer services from civitavecchia onoranze funebri roma