Gli usi di Leopardi


22,00 € tasse escl.



Perché tanti filosofi italiani, pur assai diversi tra loro, si sono rivolti a Leopardi? Che cosa hanno creduto di ritrovare nella ricerca teorica e nella poesia del Recanatese? Ripercorrere le letture – veri e propri usi liberi, più che interpretazioni – che da Rensi, Croce e Vossler, passando per Giusso, Amelotti, Gentile, Tilgher, Luporini, Timpanaro, per finire con Toni Negri e Severino, sono state date di Leopardi, significa ricostruire una possibile storia della filosofia italiana del Novecento. Una storia che si confronta col tema della crisi, da cui la civiltà europea si è sentita investita in più di un’occasione nel corso del secolo breve. Ricorrere a Leopardi ha significato rivolgersi al pensiero più potente che la nostra tradizione culturale recente offriva a chi volesse pensare la crisi senza ridurla a un negativo che si facesse strumento del positivo e senza sognare alcun ritorno a edeniche condizioni originarie; a chi volesse cercare il riscatto mobilitando insieme alla ragione anche l’immaginazione e il sentimento, in una rinnovata alleanza tra filosofia e poesia. In questo modo la filosofia italiana conferma quella vocazione civile che l’ha sempre caratterizzata.

 

Massimiliano Biscuso è membro del Consiglio esecutivo dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, dove svolge attività didattica e di ricerca. Si è occupato soprattutto di Hegel e della filosofia italiana dell’Otto e del Novecento. Ha pubblicato tra l’altro: Tra esperienza e ragione. Hegel e il problema dell’inizio della storia della filosofia (1997), Leopardi antitaliano (1999, insieme a Franco Gallo), Hegel, lo scetticismo antico e Sesto Empirico (2005), Filosofia e medicina (2009), La tradizione come problema. Questioni di teoria e storia della storiografia filosofica (2013), Leopardi tra i filosofi. Spinoza, Vico, Kant, Nietzsche (2019). Fa parte dei comitati di direzione de “Il cannocchiale” e di “Filosofia Italiana”.

  • Anno 2019
  • Autore Massimiliano Biscuso
  • Formato 14,5x21
  • ISBN 9-788872-859-469
  • Pagine 224
  • Sottotitolo Figure del leopardismo filosofico italiano
© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA