L'Uomo Nero. La guerra ai migranti di Minniti


12,00 € tasse escl.

Un anno, il 2017, di politiche volute da Marco Minniti, Ministro degli Interni del governo Gentiloni, ricostruite seguendo un filo rosso che le lega attraversando le zone più oscure. La sua strategia è stata inaugurata dall’accordo con la Libia: un patto inattuabile senza la preventiva criminalizzazione e cacciata delle Ong, quali testimoni scomodi, dalle acque del Mediterraneo; e senza il fondamentale contributo delle milizie armate libiche, attive nel traffico di esseri umani, che esercitano larga parte del potere su quel territorio. Il prezzo di queste politiche - la cui cronaca, sostituita opportunamente da un racconto menzognero, ha solo sfiorato il dibattito pubblico - è la gravissima violazione dei diritti umani fondamentali come gli autori dimostrano nell’indagine qui pubblicata.


 

Stefano Catone, freelance, studioso di migrazioni e accoglienza, ha pubblicato Nessun Paese è un’isola (Imprimatur, 2016); Un Po di contraddizioni. Il libro verde della Lega (Novecento, 2010).


Andrea Maestri, avvocato immigrazionista, dal 2015 deputato nelle file di Possibile; membro della Commissione Giustizia della Camera. In Parlamento si occupa in particolare di lavoratori precari, giustizia, politiche migratorie.

  • Pagine 120
  • ISBN 9-788872-859117
  • Formato 14,5x21
  • Autore Stefano Catone e Andrea Maestri
  • Anno 2018
  • Sottotitolo La guerra ai migranti di Minniti

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA