Louis Wolfson. Cronache da un pianeta infernale


22,00 € tasse escl.

Louis Wolfson (1931), scrittore schizofrenico. Tra i sintomi una radicale impossibilità di ascoltare la lingua madre, l'inglese. Per questa ragione Gilles Deleuze, che scrive l'Introduzione al suo primo romanzo, lo indica come inventore del walkman. Il piccolo altoparlante di una radiolina che trasmette in francese collegato alla testina di uno steto- scopio con del nastro adesivo. Wolfson escogita un modo pratico e radicale per sfuggire all'assoggettamento del potere.
Quale maggior potere della lingua madre dominante, se si trat- ta poi dell'inglese. Wolfson apre un grande dibattito tra gli intellettuali francesi. Cosa significa delirio, in letteratura e nella vita quotidiana. È un caso letterario e un caso di schizo- frenia: una scissione culturale, a Parigi uno scrittore, a New York uno schizofrenico. Questo volume contiene i contributi di studiosi che praticano i testi di Wolfson da differenti punti di vista: letterario, cinematografico, antropologico, filosofico e clinico. I romanzi dell’autore sono analizzati in una prospettiva polifonica, dagli studi francesi degli anni Settanta e, più recentemente, nordamericani.

Gli autori:

PIERRE ALFERI, LUCIA AMARA, PIETRO BARBETTA, GIACOMO CONSERVA, MARCO DOTTI, DUCCIO FABBRI, PIERRE LEPORI, J. M. G. LE CLÉZIO, SYLVÈRE LOTRINGER, TOBIE NATHAN, ALAIN REY, ALFREDO RIPONI, ENRICO VALTELLINA



  • Autore AA.VV.
  • Anno 2014
  • Disponibilità e-book si
  • Formato 14,5 x 21
  • ISBN 978-88-7285-757-1

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA