Breve storia della cittadinanza


22,00 € tasse escl.

Il diritto di cittadinanza è al centro dei principali conflitti contemporanei. Attorno ad esso si gioca una partita che riguarda da vicino il riconoscimento e la libertà. Andare alle origini di questo diritto è indispensabile per cogliere le alternative possibili a quella politica di arroccamento e di esclusione che oggi sembra dilagare in Occidente. Il volume ripercorre cronologicamente il costituirsi della moderna cittadinanza attraverso le due rivoluzioni inglesi, la rivoluzione francese del 1789, le lotte per il diritto di voto nell’Ottocento, la formazione e lo sviluppo del Welfare State nel ventesimo secolo. Dopo il boom del secondo dopoguerra, che si accompagna alla maturazione dell’opinione pubblica e allo sviluppo di nuovi movimenti giovanili e sociali, negli anni Ottanta si diffonde, a partire dagli Usa di Reagan, un’ideologia liberista ostile a ogni speranza di maggiore eguaglianza e di redistribuzione della ricchezza. Oggi la perdita delle garanzie sociali e la realtà della precarietà riportano con forza in primo piano la necessità di riaffermare e ridefinire i diritti di cittadinanza.
  • Autore D'Alessandro Ruggero
  • Anno 2006
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 208
  • ISBN 88-7285-420-2

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA