L'eredità dell'ostetrica


11,36 € tasse escl.

Trento e Trieste sono collegate da un ponte? Di fronte a questa sconcertante domanda, Maurizio Zacchigna, attore e regista teatrale triestino, ricostruisce per se stesso e per gli italiani ignari la vicenda unica e tormentata della sua città.Lo fà ricorrendo a un registro ironico e paradossale in un testo teatrale che è anche un piccolo, rigoroso manuale di storia politica e di convivenza civile. L’intento di questo testo è quello di mettere a nudo e di smantellare la retorica nazionalista che ha usato e abusato di Trieste, smascherando i manipolatori nel momento stesso della manomissione.Compito tanto più importante in una fase in cui la “preferenza nazionale”, la “tolleranza zero” e la xenofobia rialzano la testa. E Trieste, ci ricorda l’autore, è l’unica città italiana che abbia sperimentato tragicamente sulla propria pelle cosa accade quando l’arroganza razziale e culturale verso un’altra etnia si fondono con le iperboli nazionaliste per dilagare in una terra multietnica.
  • Autore Zacchigna Maurizio
  • Sottotitolo Terapia antinazionalista triestina
  • Anno 2001
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 120
  • ISBN 88-7285-255-2

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA