Carteggio 1936-1969


18,07 € tasse escl.

Le lettere pubblicate in questo volume gettano nuova luce sul «caso Sohn-Rethel» che, a partire dalla pubblicazione di Lavoro intellettuale e lavoro manuale (1970), animò il dibattito marxista in Germania e negli altri paesi occidentali. La pubblicazione di questo carteggio completo, voluta da Sohn-Rethel per fare chiarezza sui suoi rapporti con Adorno e la Scuola di Francoforte, è stata possibile, a causa delle resistenze dell’Archivio Adorno, solo dopo la sua morte (1990). Adorno e Benjamin, affascinati dalle idee di Sohn-Rethel, furono designati da Horkheimer come «revisori» dei suoi «Exposé» negli anni 1936-38, in vista di una sua eventuale collaborazione con l’Istituto per la ricerca sociale, che non si realizzò mai per la tenace opposizione di Horkheimer e l’ambigua diplomazia di Adorno, molto tiepido nel sostenere la causa di Sohn-Rethel. Egli restò perciò un intellettuale emarginato dal mondo accademico, che continuò con ostinazione la sua ricerca nonostante i quotidiani problemi di sopravvivenza. L’ardito e suggestivo tentativo di Sohn-Rethel di fondare materialisticamente la critica della scienza e della tecnologia moderna partendo dall’analisi marxiana della merce, e la sua ricerca sulla separazione tra lavoro intellettuale e lavoro manuale restano ancor oggi una importante prospettiva di pensiero critico, che queste lettere ci invitano a riscoprire.
  • Autore Adorno Theodor W., Sohn Retel Alfred
  • Anno 2001
  • Formato 14,5x21
  • Pagine 190
  • ISBN 88-7285-211-0

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out

© Periodico in corso di registrazione Direttore Responsabile Simona Bonsignori
LA TALPA S.r.l. sede legale - Via della Torricella, 46 - 00030 Castel San Pietro Romano RM - P. Iva 12071901008 - Web designer Andrea Nicolo'
Powered by GENOMEGA