Perché l’Unione è una scelta antagonista

mag 7th, 2014 | Categoria: Primo Piano

3 unione cop europa ribelleQuando parliamo del Parlamento europeo, che sarà rinnovato con le elezioni del prossimo 25 maggio, parliamo di Europa politica, di quella che esiste, ma ancor più di quella che dovrebbe esistere, emancipandosi dai diktat del mercato e dalle regole della competitività liberista. La debolezza politica dell’Unione, condizionata in larga misura dalla sua attuale architettura economico-finanziaria, ha conseguenze strettamente politiche. Essa concede un ampio spazio al ritorno di quelle pulsioni nazionaliste, che ripropongono, in termini più o meno conflittuali e demagogici, la competizione tra i diversi paesi del Vecchio continente. Favorendo così la crescita di quelle formazioni politiche che oscillano tra l’euroscetticismo e l’antieuropeismo. Quanto più è debole la democrazia europea, tanto più è forte la pressione delle oligarchie finanziarie e la reazione nazionale e identiaria che pretende di opporglisi.

E’ in questo difficile contesto che abbiamo deciso di attraversare i principali paesi europei alla ricerca delle forze politiche, sociali e intellettuali che, nel rifiutare le condizioni imposte dai mercati – demolizione del welfare, precarizzazione, privatizzazioni –, non intendono, tuttavia, ritornare allo strapotere delle sovranità nazionali e ai pericoli del loro confliggere. Questo è EUROPA RIBELLE, un viaggio, un’inchiesta, una mappa dei cittadini europei desiderosi di edificare una democrazia comune. È un desiderio che ha una lunga storia, iniziata, per quanto riguarda l’Italia, nel carcere fascista di Ventotene nel 1941, quando Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi cominciarono a immaginare quell’Europa unita che avrebbe dovuto scongiurare per sempre l’incubo della guerra. Ma il loro Manifesto, che oggi ripubblichiamo accompagnato dal commento di studiosi e intellettuali contemporanei, non è solo un importante documento storico, rappresenta il cuore di quella necessità politica, in lotta contro ogni forma di discriminazione e di sfruttamento, che dovrebbe stare a fondamento della democrazia europea. E’ questa attualità del messaggio che ci consegna che ci ha indotto a titolare il secondo libro che vi proponiamo: Ventotene, un manifesto per il futuro.

in edicola con il manifesto e in libreria con manifestolibri il 7 e il 14 maggio a e 7,00

di Marco Bascetta

Condividi:
facebooktwitterfacebooktwitter

Seguici su:
facebooktwitteryoutubefacebooktwitteryoutube

I commenti sono chiusi

transfer services from civitavecchia onoranze funebri roma