Parola di Donna – L’infamia originaria. Facciamola finita col cuore e la politica di Lea Melandri

mar 20th, 2018 | Categoria: Percorsi di lettura

L’infamia originaria, che viene qui riproposto a quarant’anni dalla sua prima  edizione (1977), è uno dei primi e dei più importanti testi teorici del femminismo italiano, che conserva intatto il suo potenziale di rottura e di provocazione. Il lavoro di Lea Melandri, che nasce dall’esperienza della rivista L’Erba Voglio, è una critica che investe al tempo stesso l’ordine economico e quello sessuale che, “si implicano e si sostengono reciprocamente”.

La scoperta della contraddizione di sesso, dell’infamia originaria che segna la società patriarcale, diventa quindi il punto di partenza per mettere in discussione le forme consolidate e tradizionali dell’agire politico, quelle stesse che venivano irrise dal movimento del Settantasette.

infamia originaria

Lea Meandri, teorica femminista, è stata insignita dell’Ambrogino d’oro dal Comune di Milano nel 2012. Dal 1971 al 1978 redige insieme a Elvio Fachinelli, la rivista L’Erba Voglio. Attualmente collabora con Alfabeta, Internazionale, Corriere della sera, Università delle donne. Tra le sue pubblicazioni: Come nasce il sogno d’amore (1988), Le passioni del corpo (2001), La perdita, (curato assieme a Manuela Fraire e Rossana Rossanda, 2008), Amore e violenza. Il fattore molesto della civiltà, (2011), Alfabeto d’origine (2017). Per i nostri tipi ha pubblicato: Lapis. Sezione aurea di una rivista (1998). L’infamia originaria è alla terza edizione.

Condividi:
facebooktwitterfacebooktwitter

Seguici su:
facebooktwitteryoutubefacebooktwitteryoutube

I commenti sono chiusi

transfer services from civitavecchia onoranze funebri roma