Luciana Castellina, Manuale antiretorico dell’Unione Europea

apr 3rd, 2017 | Categoria: Senza categoria

Cop CASTELLINA EUROPA

In quanti ricordano che quel 25 marzo del 1957 a Roma, quando al Campidoglio si celebrò ufficialmente la nascita dell’Unione Europea, un gruppo di federalisti, ispirati dai padri del Manifesto di Ventotene, organizzarono un’azione di protesta gettando dal loggione dei volantini che accusavano la neonata Unione di essere un mostriciattolo?

Protagonista da sempre della politica europea e delle battaglie europeiste, Luciana Castellina, una delle esponenti più acute ed eterodosse della sinistra italiana, ripercorre in questo libro sessant’anni di storia dell’Unione Europea, e sottolinea la necessità di rilanciare il progetto dell’Unione superando le scelte sbagliate e antidemocratiche con le quali Bruxelles ha risposto alla crisi e ai flussi migratori.
I 60 anni di questa storia sono stati coperti da una narrazione spudoratamente retorica.? Questo libro racconta le tantissime verità occultate: dai primi vagiti dell’europeismo ufficiale alla cosiddetta «legislazione d’emergenza» (espedienti e sotterfugi privi di qualsiasi legittimazione democratica) dei nostri giorni. E, ciononostante, abbandonare il progetto – scrive l’autrice – significherebbe annegare nell’oceano globale, perdendo ogni speranza di recuperare un controllo politico democratico sul nostro futuro.

Luciana Castellina politica, scrittrice?e giornalista,?è stata tra i fondatori del gruppo del Manifesto. Parlamentare? per più legislature? in Italia e in Europa. Dal 2014 è Presidente onorario dell’Arci. Tra i suoi ultimi libri La scoperta del mondo (2011, finalista al Premio Strega),?Siberiana (2012), Guardati dalla mia fame, (scritto con Milena Agus, 2014), tutti editi da Nottetempo.

Vai alla scheda del libro

Condividi:
facebooktwitterfacebooktwitter

Seguici su:
facebooktwitteryoutubefacebooktwitteryoutube

I commenti sono chiusi

transfer services from civitavecchia onoranze funebri roma